Bonus Casa 2019: ecco perché ristrutturare entro l’anno

agosto 31, 2019 10:46 am Scritto da Paolo VISIONINTERNE

Settembre è alle porte ma il 2019 non è ancora finito anzi, buona cosa affrettarsi se stai pensando di ristrutturare o cambiare i mobili della tua casa.

Perché?

Semplice: è stata prorogata per tutto il 2019 la legge n.145 del 30 dicembre 2018 con i bonus fiscali legati alla casa: bonus ristrutturazione e bonus mobili.

In questo articolo vi spieghiamo nel dettaglio chi può beneficiare delle detrazioni fiscali, le spese scaricabili e la differenza tra bonus mobili e bonus ristrutturazione.

Che tipo di lavori racchiude il bonus mobili e ristrutturazione?

I bonus fiscali comprendono manutenzioni straordinarie, ristrutturazioni, restauri e acquisto di arredamento.

Le cose da tenere bene a mente, se hai intenzione di intraprendere questo percorso, è di non superare gli importi degli acquisti (10.000 euro spesa totale mobili e 96.000 euro per spesa ristrutturazione).

Attenzione però: questi due importi non vanno sommati ma c’è da tenere bene a mente che il tetto massimo da non superare è 96.000 euro quando insieme alla ristrutturazione c’è anche un cambio arredamento/mobili.

Il bonus è valido per acquisti, trasporti e montaggio di mobili compresi gli elettrodomestici ma è importante che ogni voce sia segnalata in fattura insieme al numero di CILA o SCIA (vedi sotto nei documenti per la presentazione).

Che documenti servono per detrarre le spese?

I documenti che servono per avere i bonus sono la presentazione della pratica edilizia: CILA o SCIA a seconda dei casi, a firma di professionista iscritto all’Albo (architetto, ingegnere, geometra), inoltre le parcelle dei professionisti sono anch’esse detraibili con il bonus fiscale.

Specifiche e condizioni per beneficiare del bonus ristrutturazioni

Come dicevamo prima, le spese della ristrutturazione, non devono superare i 96.000 euro ad abitazione e la somma scaricabile è del 50% dell’importo diviso in 10 quote annuali, quindi per 10 anni ti verrà riconosciuta la metà della spesa che hai affrontato.

Le tempistiche per usufruire delle detrazioni termineranno al 31 di dicembre!

Specifiche e condizioni per beneficiare del bonus mobili

La detrazione del bonus mobili si avvale delle stesse caratteristiche e procedure della detrazione del bonus ristrutturazione con un importo a un tetto massimo di 10.000 euro.

Sei ancora in tempo per usufruire di questa imperdibile opportunità!

Hai dubbi sulla ristrutturazione?

Affidarsi a qualcuno in grado di gestire tutte queste cose burocratiche potrebbe sollevarti da dubbi e preoccupazioni durante il percorso di ristrutturazione, ecco perché oltre a questa gestione lo studio Visioninterne progetta in modo diverso rispetto a tutti gli altri.

Come? Con la Realtà Virtuale Immersiva.

Con la Realtà Virtuale Immersiva potrai toccare con mano le mura della tua casa prima che sia realizzata avendo una completa e reale percezione degli spazi.

Sei pronto a provare un’emozione unica nel nostro studio? Prenota qui la tua prova gratuita >>> http://bit.ly/2ContactVI

 

Categoria:

Scritto da Studio VISIONINTERNE

Lascia il tuo commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attendere prego